K-Drama

I migliori k-drama da vedere su Netflix dopo Squid Game

Kingdom, Arthdal Chronicles, Sweet Home, The King: Eternal Monarch, Sisyphus: The Myth, Vincenzo e My Name e tanti altri k-drama aspettano solo di essere visti su Netflix Italia

Dopo il successo mondiale di Squid Game che in meno di un mese dalla sua uscita su Netflix con oltre 111 milioni di visualizzazioni ha stracciato il precedente record di Bridgerton fermo a 82 milioni in 28 giorni, anche la maggioranza degli italiani ha scoperto i K-Drama.

Sono diversi anni che Netflix sta puntando sul mercato asiatico e nei drama coreani o più semplicemente k-dramaun genere televisivo simile al dorama giapponese dal quale si distingue per una lunghezza degli episodi nettamente superiore rispetto alla controparte nipponica. Tra i K-Drama più diffusi troviamo i Sageuk, serie TV soprattutto di argomento storico e drammatizzazioni romanzate della storia coreana. Di solito hanno trame molto elaborate, con numerosi costumi, linguaggio arcaico, intrighi politici, scenografie spettacolari ed effetti speciali. Componenti di rilievo di questo genere sono le arti marziali e i combattimenti con la spada, l’equitazione ed altri sport.  Nei primi anni 2000, ha iniziato a prendere piede il sageuk fusion, con trame arricchite di elementi di fantasia, romanticismo e fantascienza per attrarre il pubblico più giovane, distaccandosi dai sageuk tradizionali, più lunghi e fedeli sul piano della rappresentazione storica. 

Ne l catalogo italiano di Netflix, oltre a Squid Game sono presenti numerosi k-drama da non perdere con nuovi arrivi ogni mese e se siete interessati alle serie sud coreane in questo articolo vi consiglio quelle più interessanti.

Kingdom

Iniziamo con Kingdom, seconda serie TV originale sudcoreana (dopo Love Alarm) diretta da Kim Seong-hun (The tunnel) e Park In-je (The Mayor). La serie è un adattamento del webcomic The Kingdom of the Gods, scritto da Kim Eun-hee e disegnato da Yang Kyung.

Il cast di Kingdom è composto da Ju Ji-hoonBae Doona (Cloud Atlas, Jupiter Ascending e Sense8), Greg ChunJun-ho Heo (Designated Survivor: 60 Days, disponibile su Netflix), Ji-Hoon JuSang-ho Kim (Special Affairs Team TEN), Kim Sungkyu e Seung-ryong Ryu. La prima stagione della serie è composta da 6 episodi da circa 60 minuti con budget intorno agli 1.78 milioni di dollari a puntata.

Kingdom è ambientato durante il periodo Joseon, che nella storia della Corea indica i cinque secoli che vanno dal 1392 al 1897, durante i quali il paese fu governato dall’omonima dinastia. La storia narra di un re defunto che risorge e di una misteriosa epidemia che si diffonde nel suo regno (trattasi ovviamente di zombi). Di fronte a questi eventi sconvolgenti, un giovane principe affronta una missione pericolosissima nel tentativo di capire cosa sta succedendo e salvare il proprio popolo.

Uscita il 25 gennaio 2019 la serie è composta da 2 stagioni e un episodio speciael Kingdom: Ashin of the North dedicato al personaggio di supporto Ashin interpretato da Jun Ji-hyun che il gruppo di Lee Chang ha incontrato durante il viaggio a nord per scoprire le origini degli infetti. 

 Arthdal Chronicles

Per gli amanti del fantasy vi consiglio di recuperare Arthdal Chronicles, serie TV coreana di Netflix  del 2019 composta da18 episodi. La serie è prodotta dallo Studio Dragon, famoso per aver realizzato Stranger (vi consiglio di recuperarlo su Netflix), Mr. Sunshine (serie storica ambientata nella Corea dei primi anni del 900 disponibile su Netflix) e Memories Of The Alhambra. Considerato il primo dramma fantasy antico coreano, la storia si svolge durante l’età del bronzo ed è vagamente basata sulla storia di Dangun , il fondatore del primo regno coreano di Gojoseon.

La serie è diretta da Kim Won-seok (Sungkyunkwan Scandal) e scritta da Kim Young-hyun e Park Sang-yeon, i due sceneggiatori dei famosi drammi storici coreani Deep Rooted Tree e Queen Seondeok. Il cast è composto da Song Joong-ki (Un lupo mannaro, Discendenti del Sole, Space Sweepers e Vincenzo)), Jang Dong-gun (Taegukgi), Kim Ji-won(Discendenti del Sole) e Kim Ok-bin (Thirst, Steal Heart). Ricordiamo che il 12 febbraio 2020 è stato annunciato che il drama è stato rinnovato per una seconda stagione.

In una mitica terra chiamata Arth, gli abitanti gli abitanti dell’antica città di Arthdal e delle regioni vicino lottano per prendere il potere mentre costituiscono una nuova società.

My Country: The New Age

poster

Proseguiamo con My Country: The New Age, serie TV storica sudcoreana del 2019 composta da 16 episodi scritta da Chae Seung-dae con protagonisti Yang Se-jongWoo Do-hwan (The King: Eternal Monarch), Kim Seol-hyun e Jang Hyuk.

La serie è ambientata durante la fine del periodo Goryeo all’inizio del periodo Joseon e segue due vecchi amici che sono diventati nemici a seguito di un malinteso. Tentano di proteggere il loro paese e le persone che amano, a modo loro.

Extracurricular

Un altro grande successo di Netflix è senza ogni dubbio Extracurricular, serie TV originale del 2020 prodotta dallo Studio 329 e diretta da Kim Jin-min (Itaewon Class), con Kim Dong-hee (Mouse), Park Ju-hyunJung Da-bin.

Extracurricular è stata la nona serie sudcoreana più vista su Netflix nel 2020.  La serie all’inizio sebra il classico teen drama. maa ben presto cambia rotta è diventa un vero e proprio thriller che tratta dei temi sociali importati come la prostituzione minorile, il bullismo, l’emarginazione.

La serie racconta del timido studente emarginato Oh Ji-soo che svolge un’attività illegale, sotto pseudonimo, per pagarsi gli studi. La sua vita viene però stravolta quando una compagna scopre la sua attività e vuole prenderne parte.

Vagabond

Tra i grandi successi coreani di Netflix non può mancare Vagabond, serie tv action del 2019 con Lee Seung-gi (A Korean Odyssey e Mouse), Bae Suzy (Start-Up) e Shin Sung-rok. La serie è stata girata in Corea, Tangeri e nel Sahara in Marocco e alcune scene in Portogallo.

Un misterioso incidente aereo uccide oltre 200 civili, tra cui il nipote di Cha Dal-gun. Determinato a scoprire la verità dietro l’incidente, Cha Dal-gun, di professione stuntman, intraprende un’indagine che lo porta a una intricata rete di corruzione. La sua vita si intreccia con Go Hae-ri, figlia maggiore di un marine deceduto, che decide di lavorare come agente segreto del National Intelligence Service (NIS) per poter aiutare la madre e i fratelli minori.

La serie è ricca di azione e colpi di scena, i protagonisti Lee Seung-gi e Bae Suzy tornano a recitare insieme dopo Gu Family Book, peccato solo per il finale aperto e fino ad oggi non abbiamo avuto notizie di un rinnovo per una seconda stagione.

It’s Okay to Not Be Okay

Proseguiamo con It’s Okay to Not Be Okay, serie TV del 2020, diretto da Jo Yong e interpretato da Kim Soo-hyun e Seo Ye-ji. Il titolo della serie It’s Okay to Not Be Okay (lett. “Va bene non stare bene”) è un gioco di parole riferito alla situazione dei due protagonisti, i quali pur soffrendo interiormente riescono a farsi forza stando insieme. It’s Okay to Not Be Okay è stato lo spettacolo più popolare del 2020 su Netflix in Corea del Sud nel suo genere romantico.

Moon Gang-tae lavora in un istituto psichiatrico come infermiere, agendo con i suoi numerosi pazienti in maniera profondamente empatica; il giovane ha un carattere calmo ed è benvoluto dal fratello maggiore Moon Sang-tae e dalla collega Nam Ju-ri (innamorata, ma non ricambiata, di Gang-tae, che nutre nei confronti dell’amore un comportamento assai disilluso). Il giovane viene infine in contatto con Ko Moon-young, popolare autrice di libri per bambini, che tuttavia soffre di un disturbo antisociale di personalità; l’unico a conoscenza della malattia è Lee Sang-in, amministratore delegato della casa editrice per cui Moon-young scrive. Inizialmente la ragazza si comporta con Gang-tae in maniera estremamente algida e arrogante, tuttavia il loro incontro finisce per avere conseguenze positive per entrambi, portandoli a vedere la vita in maniera diversa e a sostenersi a vicenda.

Itaewon Class

Un altra serie che vi consiglio di recuperare è Itaewon Class, k-drama del 2020 con Park Seo-joonKim Da-miYoo Jae-myung e Kwon Nara, tratta dall’omonimo webtoon.

Itaewon Class ha vinto il premio come miglior serie drammatica ai 25esimi Asian Television Awards.

La vita di Park Sae-ro-yi è stata sconvolta dopo che è stato espulso da scuola per aver preso a pugni un bullo e dopo la morte del padre. Scontata la pena in carcere, decide di seguire le orme del padre e aprire un bar-ristorante a Itaewon, il DanBam. Insieme al suo manager e allo staff, cerca di raggiungere il successo e diventare il primo in tutta la Corea. Cruciale è la competizione e l’odio del protagonista nei confronti della famiglia Jang, responsabile della morte del padre e proprietaria del più famoso ristorante sudcoreano.

Crash Landing on You 

Da recuperare anche Crash Landing on You, serie TV coreana andata in onda su tvN dal 14 dicembre 2019 al 16 febbraio 2020. La serie è diretta da Lee Jeong-hyo e interpretata da Hyun Bin (Memories of the Alhambra), Son Ye-jin, Kim Jung-hyun e Seo Ji-hye.

Yoon Se-ri è una ricca ereditiera che, mentre si esercita nel parapendio, oltrepassa a causa del forte vento il confine con la Corea del Nord. Non sapendo come ritornare in patria, incontra il giovane ufficiale Ri Jeong-hyuk, che si offre di aiutarla e di proteggerla; i due si innamorano, sebbene tra i loro paesi sia presente una costante e reciproca tensione

Sweet Home

Prima di Squid Game i k-drama hanno avuto un primo grande successo internazionale su Netflix grazie a Sweet Home, serie TV coreana horror originale del 2020 di con Song Kang (Love Alarm), Lee Jin-wookLee Si-young e Lee Do-hyun. La serie è un adattamento live action del WebToon coreano di Youngchan Hwang e Carnby Kim autori anche del famosissimo  Bastard.

Dopo la morte della sua famiglia in un incidente, il solitario Cha Hyun-soo si trasferisce in un nuovo appartamento. La sua vita tranquilla è presto disturbata da strani incidenti che iniziano a verificarsi nel suo nuovo edificio. Mentre le persone si trasformano in mostri, Hyun-soo e altri residenti cercano di sopravvivere.

Sweet Home è la prima serie sudcoreana ad entrare nella Top 10 di Netflix negli Stati Uniti raggiungendo la top 3. La serie è stata vista da 22 milioni di abbonati in tutto il mondo nelle prime 4 settimane dalla sua uscita ed è apparsa nella top 10 di Netflix in più di 70 paesi.

Per chi è interessato a leggere i manhwa di Bastard e di Sweet Home ricordo che è possibile farlo tramite il famoso portale gratuito WebToon.

The King: Eternal Monarch

Tra le uscite del 2020 segnaliamo anche The King: Eternal MonarchK-Drama fantasy di Netflix con Lee Min-ho, Kim Go -eun, Woo Do-hwan, Kim Kyung-nam, Jung Eun-chae e Lee Jung-jin. La serie, composta da 16 episodi, è andata in onda in Corea su SBS TV dal 17 aprile al 12 giugno 2020 e vede il ritorno sulle scene, dopo il servizio militare obbligatorio, di Lee Min Ho famoso per i ruoli di City HunterSangsokjadeul e Legend of the Blue sea.

In The King: Eternal Monarch tornano a lavorare insieme l’attrice Kim Go-eun e la scrittrice Kim Eun-sook dopo Guardian: The Lonely and Great God (conosciuto anche come Goblin, probabilmente il migliore k-drama che ho visto).

Lee Gon, imperatore di un moderno regno di Corea, attraversa la barriera che lo separa da una realtà alternativa in cui la Corea è una repubblica anziché una monarchia. Lì incontra la detective Jung Tae-eul, che riconosce da una carta d’identità che ha ottenuto nel momento di svolta della sua infanzia, l’assassinio di suo padre Lee Ho. Intanto suo zio Lee Lim, che ha assassinato il re precedente, si nasconde e raduna eserciti viaggiando tra i due mondi paralleli.

 Space Sweepers

Per gli amanti della fantascienza consigliamo Space Sweepers, primo blockbuster spaziale coreano diretto da Jo Sung-hee (A Werewolf Boy). Il film ha debuttato al primo posto di Netflix in almeno 16 paesi tra cui Francia, Malesia, Croazia, Corea del Sud e Filippine ed ha avuto 26 milioni di spettatori durante i primi 28 giorni dalla sua uscita.

Le riprese di Space Sweepers sono iniziate nel luglio 2019 e terminate a novembre dello stesso anno. Inizialmente il film doveva uscire nell’estate 2020, ma a causa della pandemia del Covid-19 la data di rilascio e stata spostata prima al giorno del Ringraziamento coreano (1° ottobre 2020) per poi essere posticipata definitivamente al 5 febbraio 2021 con l’acquisizione dei diritti di distribuzione da parte di Netflix.

Il cast del film è composto da Song Joong-ki (Descendants of the Sun e Arthdal ​​Chronicles), Kim Tae-ri (Mr. Sunshine)Jin Seon-kyu e Yoo Hai-jin.

Nel 2092, l’astronave Victory è una delle molte che si guadagnano da vivere recuperando detriti spaziali. Con il geniale pilota spaziale Tae-ho (Song Joong-ki), la misteriosa ex pirata spaziale Capitano Jang (Kim Tae-ri), l’ingegnere aerospaziale Tiger Park (Jin Sun-kyu) e il robot militare riprogrammato Bubs (Yoo Hai-jin), la Spaceship Victory supera tutti gli altri spazzini spaziali. Dopo aver recuperato uno shuttle vittima di un incidente, l’equipaggio della Victory trova una bambina di sette anni al suo interno. Capiscono che è il robot umanoide cercato dalla UTS Space Guards, e decidono di chiedere in cambio un riscatto.

Sisyphus: The Myth

Proseguiamo con Sisyphus: The MythK-Drama di fantascienza del 2021 con Cho Seung-wooPark Shin-hye e Kim Byung-Chul. La serie, presentata come dramma speciale per il decimo anniversario di JTBC , è iniziata in Corea del Sud, con il primo episodio in anteprima, il 17 febbraio 2021.

In Sisyphus: The Myth troviamo nei ruoli di protagonisti Cho Seung-woo (Stranger 1 e 2) che interpreta Han Tae-sul ingegnere geniale e co-fondatore della socità Quantum & Time che dopo 10 anni è ancora alla ricerca del fratello scomparso. Nel ruolo dell’eroina della serie Kang Seo-hae invece abbiamo la star di Memories Of The Alhambra Park Shin-hye (The Call, The Heirs e Pinocchio).

Le riprese di Sisyphus: The Myth sono iniziate in Corea del Sud a maggio 2020 con Cho Seung-woo che si è unito al casto subito dopo aver completato la seconda stagione di Stranger.

Han Tae Sul, co-fondatore di Quantum and Time, è un ingegnere geniale. Grazie ai suoi risultati innovativi, Quantum and Time è un’azienda di livello mondiale, soprannominata “Il miracolo dell’industria ingegneristica della Corea del Sud”. Un giorno dopo aver scoperto la verità sulla morte del fratello mai dimenticato decide di partire per un pericoloso viaggio. Seo Hae invece è una sopravvissuta di un futuro distopico. Con le abilità di sopravvivenza che ha imparato vivendo in un mondo dominato da gangster e signori della guerra, torna indietro nel tempo per salvare Han Tae Sul

Vincenzo

Trai i più grandi successi del 2021 troviamo Vincenzo, serie TV con Song Joong-Ki (famoso per Descendants of the Sun, Arthdal ​​Chronicles e  Space Sweepers) che interpreta un avvocato italiano e consigliere mafioso di origine coreana.

Il cast della serie è composto anche da Jeon Yeo-been (presente su Netflix con il film Night in Paradise), Ok Taec-yeon e Kwak Dong-yeon. La serie doveva essere parzialmente girata in Italia, ma a causa della pandemia di COVID-19 , le scene correlate sono state aumentate con la CGI.

I primi 10 minuti di Vincenzo sono ambientati in Italia con Song Joong-Ki (Vincenzo) che parla in italiano ( con risultati alterni…)

All’età di otto anni, Park Joo-hyung è andato in Italia dopo essere stato adottato. Ribattezzato Vincenzo Cassano, è diventato un avvocato italiano, un consigliere per la mafia e uno dei migliori uomini di Fabio fino a quando non è stato più il benvenuto. Dopo la morte di Fabio, Paolo (figlio biologico di Fabio e nuovo leader) ha cercato di uccidere Vincenzo; è fuggito a Seoul per recuperare l’oro nascosto all’interno del Geumga-dong Plaza. Vincenzo ha aiutato un magnate cinese a mettere il suo oro in un caveau protetto dalla mafia all’interno del complesso, ma il magnate è morto. Senza che nessuno sapesse del caveau, pianificò di recuperare l’oro e di usarlo come fondo pensione dopo aver lasciato l’Italia e la mafia. Tuttavia, una società immobiliare del gruppo Babel ha preso possesso illegalmente dell’edificio e Vincenzo deve usare le sue capacità per reclamare l’edificio e recuperare le sue fortune. Vincenzo viene coinvolto con l’avvocato Hong Cha-young, il tipo di avvocato che farà di tutto per vincere una causa.

 My Name

Chiudiamo con il recentissimo (uscito il 15 ottobre2021) My Name,  k-drama originale  diretto da Kim Jin-min (Extracurricular) con Han So Hee (Nevertheless) , Park Hee-Soon Ahn Bo-Hyun (Itaewon Class). La serie è stata presentata in anteprima al  al 26° Busan International Film Festival nella nuova sezione “On Screen”, che si terrà dal 6 al 15 ottobre 2021. La serie è una storia di vendetta al femminile ricca di azione e di botte!!

Per scoprire la verità sulla morte di suo padre, Yoon Ji Woo, membro di un’organizzazione criminale, si infiltra nella polizia come agente sotto copertura.

9 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.