Netflix

The Last Kingdom, trailer per la quarta stagione della serie TV di Netflix

Uhtred di Bebbanburg sta tornando

Netflix ha pubblicato il primo trailer ufficiale della quarta stagione di The Last Kingdom, serie TV storica britannica basata sulla serie di romanzi di The Saxon Stories di Bernard Cornwell.

La serie è stata inizialmente prodotta dalla BBC e trasmessa su BBC America dal 10 ottobre 2015 e su BBC Two dal 22 ottobre 2015. A partire dalla seconda stagione The Last Kingdom è stata coprodotta da Netflix (che ha preso il posto di BBC America). Dopo la seconda stagione la BBC ha cancellato la serie che poi è stata salvata grazie all’intervento di Netflix e nell’aprile del 2018 è iniziata la produzione della terza stagione.

Nella quarta stagione di The Last Kingdom Alexander Dreymon torna ad interpretare il protagonista Uhtred di Bebbanburg insieme a Ian Hart (padre Beocca), Toby Regbo  (Aethelred), Emily Cox (Brida), Timothy Innes (Edward), Elisa Butterworth (Aelswith), Mark Rowley (Finan), Millie Brady (Aethelflaed), Magnus Bruun (Cnut) e Jeppe Beck Laursen (Haesten).

Tra i nuovi arrivi nel cast troviamo Stefanie Martini nei panni di Eadith, Jamie Blackley  nel ruolo di Eardwulf braccio destro di Aethelred, Eysteinn SigurdarsonRuby Hartley  nei panni di Stiorra, la figlia di UhtredFinn Elliot sarà un giovane Uhtred in alcuni flashback.

Anche il grande Gerge R.R. Martin è un fan di The Last Kingdom.

Nel IX secolo d.C., i Danesi arrivano in Northumbria per conquistare nuove terre. Il giovane Uhtred di Bebbanburg, figlio di un aldermanno sassone, rimasto orfano a causa delle razzie dei vichinghi, viene rapito dagli assassini del padre che vedono in lui le potenzialità di un vero guerriero danese e lo crescono come uno di loro.  Ormai adulto, Ulthred è schiavo delle sue doppie origini in un mondo in preda al caos e dove la guerra non è mai finita. Questo contrasto con il suo vecchio mondo sarà massimo proprio quando, per vari motivi, tornerà ad esso e cercherà di stabilire nuovi legami con la sua vecchia gente.

La trama della prima serie copre approssimativamente le trame dei romanzi L’ultimo regno e Il cavaliere pallido, sebbene siano condensati ai fini della televisione.

La seconda serie copre le trame dei romanzi di Cornwell The Lords of the North e Sword Song.

Nella terza stagione ci sarà molto altro dolore per Uhtred. Re Alfred (David Dawson) ormai è vecchio e malato, incapace di respingere tutti gli assalti dei vichinghi e ossessionato dall’idea di convertire il mondo alla fede cristiana. Uthred si dedicherà alla conquista della sua “casa” natia, Bebbanburg, la fortezza che gli spetta di diritto e che suo zio possiede. Uhtred combatterà quindi per se stesso e per il suo destino, il destino di un guerriero nato.

La terza stagione di The Last Kingdom si incentra sulle vicende del quinto e sesto romanzo dei romanzi: Le Storie dei Re Sassoni, ovvero Il Signore della Guerra e La Morte dei Re.

In Italia le prime tre stagioni di The Last Kingdom sono state trasmesse sui canali Premium Action e Stories della piattaforma a pagamento Mediaset Premium a partire dal 28 ottobre 2016 (ora disponibili sul canale 122 di Sky Italia e Infinity). Le prime tre stagioni sono disponibili anche su Netflix Italia.

Netflix ha annunciato il ritorno di Uhtred per il 26 aprile 2020. In Italia i diritti di The Last Kingdom sono in mano Mediaset Premium che per il momento non ha ancora comunicato una data ufficiale di messa in onda della quarta stagione di The Last Kingdom.

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.