Anime

I migliori anime non originali su Netflix

Un catalogo ricco di contenuti sci-fi, fantasy e mecha da scoprire.

Dopo l’articolo dedicato ai migliori Anime originali di Netflix diamo uno sguardo migliori anime non originali presenti nel catalogo italiano.

Akira

Iniziamo con il capolavoro di Katsuhiro Ōtomo, basato sull’omonimo manga del medesimo autore, pur avendo un diverso sviluppo e un diverso finale. La prima edizione italiana del manga risale al 1990, composta da 38 volumi a cura della Glénat Italia per poi essere completata da Planet Manga, etichetta della Panini Comics. Nel novembre 1998 Planet Manga curò una nuova edizione in bianco e nero composta da 13 volumi conclusasi nel novembre 2000. Sempre la Planet Manga realizzò una terza edizione con la stessa divisione in sei volumi dell’edizione giapponese, intitolata Akira Collection e anch’essa in bianco e nero, fu edita con cadenza mensile dal settembre 2005 al febbraio 2006. Tutte e tre le edizioni italiane non conservano l’ordine di lettura giapponese.

Dopo la terza guerra mondiale, che ha distrutto Tokyo, nel 2019 l’intera città di Neo Tokyo è preda del caos: in questa città numerose bande di giovani motociclisti si sfidano tra gli aggrovigliati palazzi metropolitani in corse e sfide spesso all’ultimo sangue. In mezzo ad una piazza un uomo cerca di proteggere dalle forze di polizia uno strano essere che presenta il corpo di un bambino e il viso di una persona anziana. Alla fine dello scontro l’uomo viene ucciso sanguinosamente dall’imponente schieramento di poliziotti. Alla vista del sangue il “bambino” urla spaventato causando svariati danni ai palazzi circostanti con le sue grida, dopodiché svanisce sotto gli occhi degli increduli presenti…

Code Geass: Lelouch of the Rebellion

Tra i migliori anime non può mai mancare Code Geass, serie TV creata dallo studio Sunrise, diretta da Gorō Taniguchi e scritta da Ichirō Ōkōchi. Il celebre gruppo di mangaka tutto al femminile, CLAMP, ha elaborato il character design originale. I primi 23 episodi sono stati trasmessi dal 6 ottobre del 2006 al 30 marzo 2007 sulle emittenti MBS e TBS. La messa in onda si è poi conclusa il 29 luglio 2007 con la trasmissione delle ultime due puntate. Un sequel intitolato Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2 che conta altri 25 episodi, è stato trasmesso dal 6 aprile al 28 settembre 2008 sulle stesse reti. Tra il 2009 e il 2010 Dynit ha pubblicato in Italia entrambe le serie, che sono anche state trasmesse in tv sul canale digitale terrestre Rai 4 dal 24 settembre del 2009 al 12 agosto 2010, il giovedì, con orario d’inizio variabile. Dal giugno 2015, la serie completa è disponibile sul canale di streaming gratuito VVVVID mentre dal 1º ottobre 2016 la serie è visibile anche sulla piattaforma Netflix Italia.

l 10 agosto 2010, il Sacro Impero di Britannia dichiara guerra al Giappone, annettendolo all’Impero e rinominandolo “Area 11”. Lelouch promette all’amico Suzaku che annienterà Britannia. Sette anni dopo, a Tokyo, il giovane Lelouch Lamperouge rivede l’amico d’infanzia Suzaku Kururugi, che ha ottenuto la cittadinanza britanna e si è arruolato nell’esercito. In una situazione drammatica, in cui i Giapponesi del ghetto di Shinjuku vengono sterminati per ordine del Principe britanno Clovis, Lelouch, scambiato per un terrorista nipponico e in procinto di essere giustiziato, riceve da una ragazza misteriosa di nome C.C. il Geass, il “Potere dei Re”, che lo rende capace di sottomettere la volontà altrui, di controllare le persone con il solo contatto visivo. C.C., instaura con Lelouch un solido rapporto di complicità, tanto da sembrare la sua donna, e, ricambiata nell’affetto, resterà al suo fianco fino alla fine.

Su Netflix è presente anche Code Geass: Akito the Exiled, serie OVA in cinque episodi con la stessa ambientazione della serie, ma personaggi differenti: alcuni ragazzi originari dell’Area 11 (il Giappone) inviati a combattere in Europa.

Il 27 novembre 2016 la Sunrise ha annunciato, in occasione del decimo anniversario della serie, un nuovo progetto anime, Code Geass: Lelouch of Resurrection, ambientato alcuni anni dopo lo Zero Requiem. Prima del sequel finale sono stati prodotti tre film riassuntivi di Code Geass: Lelouch of the Rebellion e Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2. Il primo, intitolato Code Geass: Lelouch of the Rebellion – The Awakening Path, esce nelle sale cinematografiche giapponesi il 21 ottobre 2017; il secondo, Code Geass: Lelouch of the Rebellion – Rebellion Path, il 10 febbraio 2018; il terzo, Code Geass: Lelouch of the Rebellion – The Imperial Path, il 26 maggio 2018. Il 3 agosto 2018 la Bandai  Visual ha finalmente presentato il primo teaser ufficiale del sequel di Code Geass annunciando che si tratta di un film conclusivo ambientato alcuni anni dopo il piano Zero Requiem. 

Full Metal Alchemist: Brotherhood

Tratto dal manga scritto e disegnato da Hiromu Arakawa, Fullmetal Alchemist: Brotherhood è la seconda serie TV anime prodotta dallo studio d’animazione Bones dopo Fullmetal Alchemist(entrambi presenti su Netflix) dedicata all’universo degli alchimisti di Amestris. La prima serie conta 51 episodi, trasmessi tra il 2003 ed il 2004, e traspone fedelmente il manga solo per i primi volumi, narrando poi una storia originale mentre la seconda serie è un adattamento fedele del manga in 64 episodi, mandati in onda tra il 2009 ed il 2010. In Italia il manga originale è pubblicato da Planet Manga.

Edward e Alphonse Elric sono due giovani fratelli che vivono nel paese di Amestris. Il loro padre, Hohenheim, ha lasciato la casa quando erano ancora piccoli, mentre alcuni anni più tardi la loro madre Trisha muore in seguito ad una malattia, lasciando i due orfani. I fratelli tentano allora di riportarla in vita tramite l’alchimia, ma la trasmutazione non procede come previsto e Edward perde la gamba sinistra mentre Alphonse l’intero corpo. Nel tentativo di riportare l’anima di Alphonse nel mondo umano, Edward sacrifica il suo braccio destro per legare l’anima del fratello a un’armatura, facendosi poi rimpiazzare gli arti perduti con delle protesi meccaniche chiamate automail.

Star Blazers 2199

In questa classifica entra di diritto Star Blazers 2199 serie composta da 26 episodi e remake del 2012 della prima stagione della serie degli anni settanta Uchū senkan Yamatodell’autore Leiji Matsumoto.

Anno 2191: per la prima volta nella sua storia, l’umanità entra in contatto con una civiltà extraterrestre. Il 1 aprile 2191 la flotta terrestre incontra la flotta aliena: purtroppo quello che poteva essere un pacifico incontro si trasforma nell’inizio dello scontro fra le due civiltà. Sulla Terra, la popolazione è informata che i Garmillassiani (così si chiamano gli alieni che hanno raggiunto il sistema solare) hanno attaccato la flotta terrestre…

Dal 2017 è iniziata la pubblicazione di Star Blazers 2202 primo di sette film che si pongono come remake del film Addio Yamato e della seconda stagione della serie classica prodotta nel 1978. Nel progetto, la serie di film, proiettati per un tempo limitato nelle sale cinematografiche, dovrà poi essere rimontata nei 26 episodi che formeranno la seconda stagione dell’anime e che verranno trasmessi in televisione. Su VVVVID è possibile trovare le prime puntate della seconda stagione.

Death Note

Altro capolavoro da non perdere tra i migliori anime presenti su Netflix è Death Note, serie TV di 37 episodi prodotta da Madhouse e diretta da Tetsurō Araki, adattamento dell’omonimo manga ideato e scritto da Tsugumi Ōba e illustrato da Takeshi Obata. L’edizione italiana è stata curata da Planet Manga.

La storia si incentra su Light Yagami, uno studente delle scuole superiori che trova un quaderno dai poteri soprannaturali chiamato Death Note, gettato sulla Terra dallo shinigami Ryuk. L’oggetto dona all’utilizzatore il potere di uccidere chiunque semplicemente scrivendo il suo nome sul quaderno mentre ci si figura mentalmente il volto. Light intende usare il Death Note per eliminare tutti i criminali e creare un mondo libero dal male, ma i suoi piani sono contrastati dall’intervento di Elle[N 1], un investigatore privato chiamato a indagare sul caso delle misteriose morti dei criminali.

Fate Stay

Su Netflix troviamo diversi titoli derivati dal franchise Fate/stay night, visual novel giapponese, concepita da Kinoko Nasu e illustrata da Takashi Takeuch. Iniziamo con Fate/stay night: Unlimited Blade Works, serie televisiva anime prodotta dallo studio Ufotable, adattamento della seconda route omonima narrata nella visual novel Fate/stay night pubblicata da Type-Moon.

Shirō Emiya è un normale studente che viene improvvisamente trascinato in una guerra per ottenere il Santo Graal, un oggetto capace di esaudire qualunque desiderio. Tutti i partecipanti devono usare spiriti eroici chiamati Servant per combattere tra di loro, tuttavia, dato che Shirō è un novizio e privo delle abilità magiche necessarie, deve unirsi a Rin Tōsaka per sopravvivere le battaglie. Questa è solo una soluzione temporanea, dato che Archer, il Servant di Rin, detesta Shirō per qualche sconosciuta ragione.

Sempre del franchise Fate/stay night troviamo Fate/stay night: Heaven’s Feel I. presage flower, film d’animazione del 2017 diretto da Tomonori Sudō e prodotto dallo studio ufotable. È il primo di tre film che compongono la trilogia cinematografica di Fate/stay night: Heaven’s Feel, trasposizione della terza route omonima narrata nella visual novel Fate/stay night pubblicata da Type-Moon.

Ricordiamo che su Netflix sono presenti altri 2 titoli originali dedicati all’universo di Fate. Fate/Apocrypha adattamento animato di 25 episodi dell’omonima serie di Light Novel scritta da Yūichirō Higashide e illustrata da Ototsugu Konoe.

Le vicende di Fate/Apocrypha si sviluppano in un universo alternativo alla serie principale Fate/stay night, dove gli Einzbern non hanno mai evocato Angra Mainyu e come tale non hanno mai corrotto il Santo Graal, modificando le cronache della terza Guerra.

Fate/Extra Last Encore, serie TV anime prodotta dallo studio Shaft, basata sulla serie di videogiochi Fate/Extra, a loro volta spin-off ambientati in universi paralleli della visual novel Fate/stay night.

La time line dove è collocata la serie condivide gli eventi di Fate/stay night fino al 197X, in cui il mondo subisce alla lunga un radicale cambiamento a causa di un incidente che provoca la graduale scomparsa del mana nel mondo. Nel 203X il mana del mondo è completamente scomparso. Gli eventi si svolgono nella scuola di Tsukumihara, un luogo fittizio con un ambiente artificiale creato dalla Moon Cell la quale replica il sistema delle Guerre del Santo Graal usando il sistema SE.RA.PH. (Serial Phantasm) che si occupa dell’evocazione dei servant…

Shingeki No Kyojin

Su Netflix sono presenti le prime due stagioni di Shingeki no kyojin,adattamento anime dell’omonimo manga scritto e disegnato da Hajime Isayama, diretto da Tetsurō Araki, prodotto da Wit Studio in collaborazione con Production I.G La terza stagione è trasmessa su VVVVID.

Nell’anno 845 compare un gigante alto circa sessanta metri, che con un calcio crea una breccia nella cinta esterna del Wall Maria, presso il distretto di Shiganshina. I giganti sciamano al suo interno divorando quanti più umani possibile, mentre questi cercano inutilmente di difendersi e trasferire più gente possibile all’interno della seconda cerchia di mura; ma prima che gli uomini riescano a chiudere la porta interna delle mura, un gigante corazzato la sfonda con un colpo e gli umani sono costretti a ripiegare sul Wall Rose…

Il manga originale è pubblicato in Italia da Planet Manga.

Soul Eater

Adattamento del manga scritto da Atsushi Ohkubo, Soul Eater è una serie TV anime di 51 episodi prodotta dallo Studio Bones. Il manga originale in Italia è stato pubblicato da Planet Manga.

In un mondo in cui il male dilaga portando alla follia gli uomini, esiste una scuola nella città immaginaria di Death City situata nella Death Valley, in Nevada, che addestra giovani all’uso delle armi per la lotta contro Kishin. I ragazzi sono i “Maestri d’armi” o “artigiani”, il cui obiettivo è racimolare 99 anime malvagie ormai divenute uova di kishin e un’anima di strega, da far mangiare al proprio partner, ovvero colui che possiede il potere di trasformarsi in “Arma” per farla divenire Falce della Morte.

Sword Art Online

Su Netflix troviamo anche le prime due stagioni e il film di Sword Art Online, adattamento animato della famosa serie di serie di light novel scritta da Reki Kawahara e illustrata da abec. In italiana l’edizione della serie di light novel principale e de due dei manga è a cura di J-Pop.

Sword Art Online (SAO) è una realtà virtuale di gioco di ruolo in rete multigiocatore di massa (VRMMORPG) pubblicata nel 2022: grazie al NerveGear, un casco in grado di stimolare i cinque sensi dell’utilizzatore tramite la manipolazione diretta del cervello, i giocatori possono impersonare e controllare il loro stesso personaggio nel gioco direttamente con la loro mente…

Fa parte dell’universo di SAO anche il film Sword Art Online – The Movie: Ordinal Scale, storia originale dello scrittore delle Light Novel. La storia è ambientata successivamente tra la fine dell’arco narrativo di “Mother’s Rosario”, ovvero la fine della seconda stagione dell’anime, e l’inizio dell’arco narrativo “Alicization”, l’inizio della terza stagione(che trovate in simulcast su VVVVID) .

Haikyū!! – L’asso del Volley

Per gli amanti dei manga sportivi troviamo anche le prime 2 stagioni di Haikyū!! – L’asso del Volley, serie TV anime prodotta dallo studio Production I.G e adattamento dell’omonimo manga shōnen scritto e disegnato da Haruichi Furudate. L’edizione italiana è pubblicata da Star Comics dal 27 novembre 2014.

Dopo aver assistito a una partita di pallavolo, il giovane Shoyo Hinata si pone come personale obiettivo di diventare “Il piccolo Gigante”, soprannome dato a un piccolo ma tenace giocatore della squadra del liceo Karasuno. Entrato nel club di pallavolo della sua scuola media, affronta insieme alla squadra il torneo interscolastico ma lui e i suoi compagni devono inchinarsi di fronte a una forte squadra guidata da un formidabile giocatore di nome Tobio Kageyama, chiamato il re del campo…

Mobile Suit Gundam

Per gli amanti dei mecha consiglio di recuperare Mobile Suit Gundam, la prima serie storica del 1979 creata da Yoshiyuki Tomino e dallo staff creativo della Sunrise.

Il mondo abitato dall’umanità non è più costituito dalla sola Terra, ma si è allargato all’intera Sfera Terrestre, comprensiva della Luna e di sette aree situate intorno ai punti di Lagrange dell’orbita lunare chiamate Side, in cui orbitano centinaia di “isole spaziali”, enormi cilindri artificiali contenenti habitat adatti alla vita…

Anche Mobile Suit Gundam Unicorn è ambientato nello Universal Century della saga storica di Gundam. La serie è una trasposizione in OAV di sette episodi delle light novel dello scrittore giapponese Harutoshi Fukui, con disegni di Yoshikazu Yasuhiko e Hajime Katoki. 

Kill la Kill

La serie è il primo progetto televisivo anime originale della Trigger, diretto da Hiroyuki Imaishi e scritto da Kazuki Nakashima, i quali avevano già lavorato precedentemente insieme per Sfondamento dei cieli Gurren Lagan .

Kill la Kill è ambientato nell’Istituto Honnōj, un liceo immaginario situato dalle parti della baia di Tokyo in Giappone. La scuola viene dominata dal suo temibile consiglio studentesco, diretto a sua volta da Satsuki Kiryūin, e i suoi studenti indossano particolari uniformi chiamate ultra uniformi che li dotano di abilità sovrumane grazie alle cosiddette biofibre da guerra. Ryūko Matoi, una studentessa in possesso di una spada a forma di forbice capace di tagliare le ultra uniformi, si trasferisce nell’Istituto in cerca dell’assassina di suo padre…

Steins Gate

La serie è l’adattamento animato dell’omonima visual novel giapponese sviluppata da 5pb. e Nitroplus e pubblicata per Xbox 360 il 15 ottobre 2009.

Steins;Gate è ambientato nel distretto di Akihabara a Tokyo. Il 28 luglio 2010 Rintarō Okabe e la sua amica Mayuri Shiina si dirigono al Palazzo della Radio per una conferenza, luogo in cui Rintarō trova una ragazza di nome Kurisu Makise giacere in una pozza di sangue. Proprio quando invia un messaggio riguardo all’incidente al suo amico Itaru “Daru” Hashida, Rintarō sperimenta uno strano fenomeno che fa sparire per un attimo tutte le persone…

Overlord

Tra le serie presenti su Netflix consiglio di dare uno sguardo alle prime due stagioni di Overlord, serie TV anime prodotta dalla Madhouse e adattamento dell’omonima  serie di light novel scritta da Kugane Maruyama e illustrata da so-bin. Di quest’opera troviamo anche un adattamento manga di Hugin Miyama, pubblicato in Italia da J-Pop. Di recente J-Pop ha pubblicato anche da noi il primo volume della Light novel originale caratterizzata da un edizione ben curata e da delle bellissime illustrazioni (comprata appena uscita in Italia).

Anno 2126. Yggdrasil è una realtà virtuale MMORPG che, un tempo molto popolare, è ora sull’orlo della chiusura. Momonga, uno dei suoi giocatori più forti e famosi, esegue il login per l’ultima volta per assistere alla fine del servizio, ma durante il conto alla rovescia chiude gli occhi e ripensa a tutti i bei momenti passati con i suoi compagni. Quando li riapre, Momonga scopre che il logout non è avvenuto e che, anzi, egli stesso è stato catapultato nel gioco, divenuto ora un mondo reale a tutti gli effetti, sotto forma del suo personaggio, un lich con grandiose capacità da mago. Tutt’altro che sconvolto, da questo momento in poi il suo unico obiettivo sarà conquistare il nuovo mondo in cui è rinato.

Shokugeki no Soma

Sono presenti anche le prime due stagioni di Shokugeki no Soma, serie TV anime prodotta dalla J.C.Staff per la regia di Yoshitomo Yonetan e adattamento dell’omonimo manga shōnen a tema culinario scritto da Yūto Tsukuda, disegnato da Shun Saeki e ideato insieme alla chef Yuki Morisaki, fornitrice delle ricette. In Italia il manga è pubblicato da Goen.

Sōma Yukihira è un ragazzo di quindici anni che sogna di diventare un giorno uno chef a tempo pieno nella tavola calda di famiglia. Qui, lavora insieme al padre Jōichirō, con il quale non perde mai occasione di confrontarsi in cucina perdendo quotidianamente. Dopo che Sōma si diploma alle medie, Jōichirō decide però di chiudere l’attività per andare a lavorare in America, ma non prima di lanciare una sfida al figlio: riuscire a sopravvivere nella scuola di cucina d’élite Tōtsuki, dove solo il 10% degli studenti riesce a conseguire il diploma ogni anno. Sōma, orgoglioso e testardo, non ci pensa due volte ad iscriversi all’accademia, ben desideroso di dimostrare al padre tutto il proprio valore.

Ushio e Tora

La serie è un adattamento anime del famoso manga di avventura scritto e illustrato da Kazuhiro Fujita e pubblicato dal 1990 al 1996. In Italia la serie manga è stata pubblicata da Granata Press tra il luglio 1994 e l’agosto 1995 sulla collana Z compact. salvo poi essere interrotta la pubblicazione per la chiusura della casa editrice. La serie è stata poi ripresa dalla Star Comics a partire dal n. 33 della collana Techno ripartendo da dove si era interrotta la precedente serie della Granata Press. . Nel 2016 sempre laStar Comics ha avviato la pubblicazione di una nuova edizione del manga, una perfect edition con pagine a colori e altri contenuti non presenti nelle precedenti versioni italiane, e che si è conclusa con il ventesimo volume.

Il giovane Ushio Aotsuki abita con il padre Shigure, un monaco della confessione kouhamei, in un piccolo tempio buddista. Un giorno, mentre riordina il magazzino del tempio, cade in una botola nel pavimento e si ritrova in un vecchio sotterraneo dove incontra, inchiodato a un muro da una lancia sacra, un demone che ricorda vagamente una gigantesca tigre…

Charlotte

Serie televisiva anime prodotta da Aniplex e realizzata da P.A.Works, scritta e ideata da Jun Maeda, mentre il character design originale è stato sviluppato da Na-Ga. Sia Maeda che Na-Ga provengono dall’azienda produttrice di visual novel Key, che ha prodotto titoli come Kanon, Air e Clannad.

Una cometa chiamata Charlotte, orbitante intorno alla Terra, vi rilascia ogni settantacinque anni della polvere che spinge una piccola percentuale di bambini a manifestare superpoteri una volta raggiunta la pubertà. Yuu Otosaka, un ragazzo che risveglia l’abilità di possedere temporaneamente gli altri, spera di usare il suo potere per trascorrere le sue giornate scolastiche in tutta tranquillità. 


1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.