Recensioni

Game Of thrones 8 The Final Episode, Lunga Vita a Brann lo Spezzato

Con The Iron Throne assistiamo a un finale che non accontenta tutti.

Prima di iniziare la recensione del finale di Game Of Thrones voglio ringraziare HBO e gli Showrunner della serie per aver puntato su una storia tratta da un argomento di nicchia come il fantasy che ci ha regalato 7 bellissime stagioni caratterizzate da intrighi, tradimenti, inganni, battaglie epiche e personaggi che abbiamo amato e odiato. Neanche un ottava stagione scritta male che porta ad un finale affrettato e per molti deludenti può rovinare le sette stagioni precedenti di una serie che ha cambiato per sempre il mondo della TV. Ovviamente un grazie a zio Martin per aver creato il mondo fantasy di Westeros e al cast che per 8 anni ha fatto sognare, discutere e tifare per le varie casate protagoniste di Game Of Thrones.

Per chi non ha visto ancora la puntata non proseguite se non volete leggere spoiler.

Spoiler

Dopo 8 stagioni e ben 73 episodi con The Iron Throne finisce la serie dei record, con un finale che non soddisfa la maggior parte dei fan. Premesso che il finale di per se non è sbagliato è sbagliata la strada che ci ha portato a questo finale. Si pagano le scelte degli showrunner di tagliare intere parti della storia. Se distruggi Dorne e salti completamente la parte di Aegon/ Griff il giovane (poi bisogna sempre vedere se è il vero figlio di Rhaegar e di Elia Martell) comprometti la linearità della storia. Se per 7 stagioni ci vendi Daenerys come l’eroina degli oppressi e la liberatrice dei popoli non puoi trasformarla in 5 minuti in Mad Qeen, figlia legittima di Hitler e Boss finale di tutta l’umanità. Nei libri invece la Madre dei Draghi ha sempre avuto i tratti caratteristici dei Targaryen, sempre al limite della follia e nel corso della storia vediamo bene come Martin costruisce una vera e propria dittatrice. Tagliando Aegon/ Griff il giovane rovini tutta la parte della Compagnia Dorata che abbandona Daenerys a Meereen e parte per Westeros con Aegon . A cosa è servito inserire i mercenari in questa stagione? Sono stati trattati peggio di Dorne.

Dopo The Belss le mie aspettative per la puntata finale erano ai minimi storici e devo constatare ancora una volta che i leaks di Reddit erano tutti veri, complimenti alla sicurezza di HBO. Di questa puntata salvo solo un grande Peter Dinklage che riporta il Folletto alla grandezza delle prime stagioni di Game Of Thrones. Tiryon da quando inizia The Iron Throne giganteggia su tutti.

La scena di quando scopre la fine dell’amato fratello e di Cersei (ancora non posso credere che la regina è morta per un mattone killer) è veramente intensa e commovente.

Quando sfida Daenerys nel pieno della sua follia e butta la spilla di Primo Cavaliere e uno dei momenti migliori di tutta l’ottava stagione.

Dalla prigionia riesce a convincere l’inutile Jon ad uccidere la Mad Qeen e poi nel consiglio di pace di Fossa del Drago passa da prigioniero di un odioso Verme Grigio ad protagonista assoluto che con un grande acume politico convince i Lord di Westeros ad eleggere Bran Lo Spezzato Re dei 6 Regni. Forzatissima invece è la decisione di rendere il Nord indipendente con Sansa Regina.

La fine di Daenerys in modalità Mad Queen per mano dell’amato Jon me l’aspettavo da quando gli sceneggiatori avevano evidenziato la solitudine della madre dei draghi in The Last Stark e non basta la scena di Drogon che brucia il Trono di Spade a rendere meno amara e più poetica la fine di zietta più famosa dei 7 Regni.

Sono da sempre un fan di Casa Stark ma nonostante il finale che trasforma Game Of Thrones in Game Of Stark non mi piace la fine delle storyline di Jon, Sansa, Bran e Arya. Il Bastardo di Grande Inverno in questa stagione è stato trattato malissimo dagli sceneggiatori, che per 5 puntate hanno trasformato l’eroe dei due mondi in una caricatura di se stesso che conosce solo la frase “è la Mia Regina“. Il finale che lo vede al Nord con Spettro e il fedele Tormund è solo fanservice. Voglio ricordare il mio personaggio preferito mentre combatte ad Aspradimora o mentre da vero figlio di Ned Stark si butta da solo contro la cavalleria dei Bolton nella bellissima e ineguagliata Battaglia dei Bastardi.

La vera vincitrice di Game Of Thrones è Sansa Stark che è riuscita ad atterrare con le sue manipolazioni sia Cersei che Daenerys. Sono sicuro che ovunque sia Ditocorto ha assistito con grande soddisfazione e con il suo leggendario sorrisetto all’incoronazione in stile Elizabeth I d’Inghilterra della sua amata allieva. Sansa è il classico caso di quando l’allievo supera il maestro!

Non riesco a commentare Bran lo Spezzato Re dei Sei Regni e il suo inulte consiglio…

D&D sono riusciti a banalizzare anche Arya che da eroina del Nord e dell’umanità si è trasformata in Cristoforo Colombo…

Dopo 8 stagioni salutiamo Westeros ma non è un addio è già in produzione il prequel ambientato mille anni prima di Game Of Thrones dove speriamo di avere finalmente le risposte dell’origine degli Estranei e del Re della Notte che non abbiamo avuto nella stagione finale della nostra serie preferita.

22 risposte »

    • tralasciando il finale di Cersei e Jeame non contesto i finali delle varie storyline dei personaggi. Il rpomlema principale è come ci sono arrivati. Ti faccio un nuovo esempio. Sansa regina del Nord, nei libri ha un percorso totalmente diverso, non si sposa con Rasmey e si trova in vacanza a nido dell’aquila. Non ha un evoluzione manipolatrice nella serie e non subisce gli abusi di Ramey. Se Daenerys ni libri è diversa da quella della serie quella di Sansa è proprio un altra storia. Sono sicuro che se il finale dei libri è simile in realtà vedremo uno sviluppo della storia completamente diverso con un finale che ci piacerà per davvero.

      Mi piace

  1. Ho visto che hai letto il mio articolo, quindi sai come la penso.
    Sicuramente sono d’accordo con te su tanti punti, che non escludono i miei.
    Ad esempio, è assolutamente vero che hanno corso troppo, ma il motivo per il quale lo abbiano fatto non lo sapremo mai.
    Ci sono tante cose in gioco, non penso fosse il loro sogno inimicarsi tutti i fan del mondo, penso quindi a problemi economici e al fatto che Martin non sia entrato in gioco.
    Nel complesso però l’ultima stagione mi ha emozionato molto, anche il finale.
    Specialmente la fine di Jon, poco gloriosa e molto umana

    Piace a 1 persona

    • Ciao Federico, purtroppo le scelte degli showrrunner di rovine dorne, tagliare completamente aegon gift, di dare troppa importanza a cersei, di inserie la Compagnia Dorata in maniera errata e di caratterizzare Daenery come la salvatrice dell’umanità dagli oppressori hanno creato dei problemi alla stria e ha portato ad un finale incasinato. fino a quando hanno avuto il materiale di martin anche personaggi come didtocorto, varys e il folletto hanno avuto una presenza scenica sche spaccava lo schermo ricca di grandissime elaborazioni strategiche e politiche. Quando vedevi didtocorto e varys che parlavano insieme stavi davanti allo schermo estasiato, lo stesso con tiryon e Varys. Dalla quinta stagione in poi i tre sono stati relegati in panchina e le loro apparizioni non hanno mai più avuto quella intensità di prima. La terza stagione fino alla fine della Battaglia di Grande Inverno mi è piaciuta e continuo a dire che Arya che uccide il re della notte è una genialità! Il problema nasce dalla quarta puntata, quando hanno iniziato a forzare tutto da daeny che viene totalmente isolata nel banchetto ed inizia a dare i primi segni di squilibrio. E non basta lo spiegone di Tiryon a Jon per giustificare la svolta in Mad Qeen di Dany. Poi jon, che dire… hanno rovinato completamente il personaggio da protagonista assoluto a comprimario e ziaiccidio… La scelta delle 6 puntate e tutta da addebitare agli showrunner che hanno rifiutato (detto da loro in un intervista) la possibilità di completare la serie in 10 stagioni, HBO aveva garantito il budget per tutto. Ma D&D hanno firmato per la Disney e devono scrivere la nuova trilogia di star wars in uscita tra 2 anni…

      Piace a 1 persona

      • Da super fan di Star Wars ero già a conoscenza dei fatti, mentre l’offerta delle 10 stagioni reclinata non la sapevo.
        Come ho detto però in un altro commento, non possiamo conoscere fino in fondo le dinamiche che hanno portato al taglio delle stagioni, fra cui una é sicuramente la Brexit.
        Una cosa é certa: i buchi di trama e gli errori che hai citato ci sono, io stesso ho detto che ce ne sono vari, ma non per questo la sesta stagione é orribile e da rifare.
        L’assenza di Martin si é sentita assai, ed é in parte colpa sua che si é messo dentro a qualcosa che non é più riuscito a gestire.
        Rispetto a Jon e Daenerys non siamo d’accordo, ma ci sta, perché io giustifico i loro atteggiamenti in un modo che torna, mentre probabilmente gli sceneggiatori non hanno nemmeno pensato alle riflessioni logiche che ho fatto io.
        Sicuramente, da qui a crocifiggere la serie ne passa, perché ad esempio la battaglia della terza puntata é stata stupenda (anche se con degli errori concettuali e non solo).
        Quindi, potevano fare di meglio? Sí.
        Hanno fatto un disastro? Non credo 😄

        Piace a 1 persona

      • La battaglia di grande inverno mi è piaciuta e ho trovato la regia e la fotografia di tutta la stagione fantastica poi che jon uccide daenerys ci sta, è sbagliato come e in quanto tempo ci Sono arrivati. Il lato positivo è che almeno abbiamo un finale. Quello di lost è stato molto peggio.

        Piace a 1 persona

      • Non ho mai visto Lost, non lo farò 😂
        Il Time di Daenerys secondo me ha senso, perché lei é sempre stata quello, ma nessuno lo aveva capito, come ha detto Tyrion acutamente.
        Ai più é tremendamente dispiaciuto perché la vedevano come un’eroina, io invece l’ho sempre vista spietata e determinata fino in fondo. Pensa anche quando ha bandito Sir Jorah

        Piace a 1 persona

      • Fino alla penultima stagione lost è una grande serie…poi…meglio dimenticare. Per quanto riguarda Dany ci son0 due versioni della madre dei draghi, una televisiva e l’altra quella dei libri. Quella televisiva è più moderata e nonostante tutto a essos veramente viene vista come una liberatrice. Quella dei libri invece è una targaryen a tutti gli effetti sempre ai limiti della follia, spietata, ch3 pensa solo agli uomini, indecisa a tal punto che la compagnia dorata che aveva l’accordo con lei per andare a westeros l’abbandona e parte con aegon gift. Se seguivano di più la caratterizzazione data da martin probabilmente il finale non veniva visto così male

        Piace a 1 persona

      • Fede e proprio uno dei casi di quando dico che hanno fatto degli errori in precedenza che poi hanno pagato nel finale. Per quanto riguarda lost… che peccato. Ora aspetto good omens su Amazon

        Piace a 1 persona

      • Che peccato, era dai tempi di battlestar Galactica che non vedevo una serie di fantascienza così bella. E la quarta stagione secondo quanto si legge sul web sembra la migliore

        Piace a 1 persona

  2. Siamo sulla stessa lunghezza d’onda.
    Per me è degenerato tutto dalla 8×04 compresa e alla fine c’era poco da recuperare. Non poteva accadere un miracolo in questa ultima puntata, ma speravo che sarebbe comunque stata diversa.
    Questa puntata non mi ha emozionata e forse ho persino provato indifferenza alla fine, che è persino peggio.
    Penserò alle altre 7 stagioni e alle emozioni che ci hanno dato le altre puntate.
    Almeno abbiamo ancora i libri, sempre se usciranno mai

    Piace a 1 persona

    • Sono d’accordo con te. Fino alla fine della terza puntata mi stava piacendo, poi… Dal banchetto della quarta quando tutto festeggiano e Dany è sola inizia a rovinarsi tutto. Beata te che hai provato indifferenza nel finale, io urlwco in aramaico quando ho visto il concilio barzelletta e il fanservice dilagante del finale. Per fortuna questa ultima stagione non riuscirà mai a rovinare le precedenti 7 di emozioni. Sui libri sono fiducioso e dopo che ho letto sul blog di Martin che ci sono almeno altre tremila pagine di manoscritti per arrivare al finale mi sono accorto ripreso dalla delusione della serie finale

      Piace a 1 persona

  3. Sono d’accordo praticamente su tutto. Adesso mi è venuta voglia di leggere i libri per studiare l’evoluzione di Daenerys in Mad Queen (io ho guardato solo la serie). Sono sempre stata in disaccordo con chi la voleva personaggio buono forever: che diventasse una tiranna ci stava, e anche che bruciasse tutta Approdo del Re in un impeto di follia (d’altra parte dovevano distruggere un personaggio epico, non dimentichiamolo) ma è il come l’hanno trasformata in sanguinaria assassina folle che è sbagliato. Come dici tu all’inizio del post, non è sbagliato il finale ma come ci sono arrivati. Il “mattone killer” è ancora la mia espressione preferita, sappilo.

    Comincio a comprare i libri va’…

    Piace a 1 persona

    • Il mattone killer ormai è legenda… Recupera i libri il prima possibile, martin scrive benissimo. Io che non amo i lanister nei libri ho apprezzato tantissimo Jeame che ha una crescita vera non come nella serie. Poi ci sta la parte dedicata a Dorne che è una delle più belle di tutta la saga. Il principe Dorian Martel nei libri non ha nulla da invidiare in strategia a >Ditocorto, Varys e il folletto. Ho odiato D&D per come hanno trattato male tutta questa parte e sono convinto che la mancanza di dorne ha portato a questo finale.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.